OTORINOLARINGOIATRIA e CHIRURGIA ESTETICA DEL VOLTO E DEL COLLO

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Tumori Benigni della laringe e precancerosi

I Tumori benigni della laringe sono molto rari.

I più frequenti sono fibromi, papillomi, angiomi

Le loro caratteristiche non differiscono da quelle dei tumori benigni del cavo orale e dell'orofaringe. (Approfondimento).

 

Precancerosi
Le precancerosi sono lesioni che frequentemente evolvono in patologie tumorali maligne. La loro evoluzione non è tuttavia certa.

Leucoplachia (Leucoplasia)
Si tratta di una lesione di colorito biancastro che si presenta sotto forma di piccole chiazze sulla mucosa delle corde vocali. La patologia colpisce prevalentemente i fumatori e i bevitori.

La trasformazione maligna è frequente anche se non obbligatoria (25-30%).
Nell'epitelio della mucosa sono presenti ipercheratosi (presenza di cheratina), acantosi e displasia (alterazioni cellulari).
La terapia si basa sulla exeresi chirurgica delle zone leucoplasiche tramite la microchirurgia endoscopica tradizionale (decorticazione mediante microlaringoscopia in sospensione o ,meglio, con il laser.
Gli interventi devono essere eseguiti in anestesia generale. Il ricovero può essere molto breve (un solo giorno).

Pachidermia semplice papillare (verruca laringea)
E' tipica dei soggetti che sono affetti da malattie del naso e dei seni paranasali

(sinusite cronica, polipi, rinite allergica).
Il muco nasale, prodotto in eccesso ed infetto, nelle ore notturne tende a scendere in laringe in una regione (interatenoidea) posta al limite tra laringe ed esofago ove determina gravi reazioni infiammatorie (gonfiore e arrossamenti).
Durante il giorno, invece, il muco nasale scende nel lume dell'esofago e può creare una serie di problemi all'apparato digerente (gastrite e dispepsia).
La patologia determina disfonia.
La terapia è mirata a risolvere la causa e quindi la malattia rinologica responsabile.
E' al limite tra le lesioni benigne e quelle maligne e va asportata chirurgicamente (microlaringoscopia diretta)

Sintomatologia
La sintomatologia di tutte le formazioni benigne della laringe, delle precancerosi e dei tumori maligni in fase iniziale è rappresentata da un sintomo comune: la disfonia (calo di voce).

Essa talvolta perdura anche per lunghi periodi e, non essendo un sintomo particolarmente allarmante, viene il più delle volte riferito a banali manifestazioni da raffreddamento stagionali e, quindi, frequentemente sottovalutato sia dai pazienti che dai medici.

In realtà il sintomo è molto importante e non va mai sottovalutato!! Esso consente, se ben indagato, di formulare molte volte la diagnosi di tumore della laringe in una fase precoce e quindi con prognosi estremamente favorevoli.

NOTA BENE!!!
- Nella pratica clinica ogni DISFONIA CHE SIA PRESENTE DA PIU' DI UN MESE e non abbia risposto ai più idonei trattamenti medici, va sempre indagata con estrema attenzione nel sospetto che si possa trattare di un sintomo precoce di neoplasia della laringe.

- Estrema attenzione deve inoltre essere osservata dallo specialista quando sono presenti sintomi meno significativi della disfonia.
In particolare, quando è presente OTALGIA (dolore all'orecchio) durante la deglutizione non correlata ad una chiara patologia dell'orecchio, bisogna sempre sospettare la presenza di una neoplasia localizzata al seno piriforme o all'ipofaringe (dietro la laringe, dove la faringe si continua nell'esofago).


 (Pubblicità)

Patologie professionali delle corde vocali

TRAILER  VIDEOINTERVISTA YOUTUBE RADIO LOMBARDIA >                  SITO WEB >


 

E' assolutamente necessario che il paziente affetto da precancerosi laringee smetta di fumare! Sia nel caso in cui su sia sottoposto all'intervento, sia nel caso in cui abbia scelto di non operarsi e di rimanere sotto stretto controllo (ogni sei mesi).

Può essere molto utile, nel tentativo di smettere di fumare, ricorrere a farmaci che cedono all'organismo una dose di nicotina che viene progressivamente ridotta nel tempo consentendo una graduale disabitudine al fumo.

Altra possibilità nella lotta per smettere di fumare viene fornita dalla agopuntura che, in alcuni casi, può dare ottimi risultati.

Recentemente sono stati proposti in commercio strumenti portatili che agiscono come elettrostimolatori di alcune zone del padiglione auricolare analogamente a quanto avviene con l'agopuntura auricolare.

Per quanto concerne l'esposizione al fumo passivo, l'unico sistema efficace è l'utilizzo di particolari strumenti (depuratori d'aria) che sono in grado di eliminare dall'ambiente la quasi totalità dei prodotti volatili dannosi.


 (Pubblicità)

Patologie professionali delle corde vocali

INTERVISTA SU SKY: RINOPLASTICA OGGI >        SITO WEB > 


 

 IL MEDICO RISPONDE                                   CONTATTI                                   HOME PAGE 


 ALTRE MALATTIE DELLA LARINGE 

CANCRO DELLA LARINGEdiagnosi, terapia

CANCRO DELLA LARINGE: prevenzione

LARINGITI ACUTE: Laringite catarrale, Laringite ipoglottica

LARINGITI CRONICHE: Edema di Reinke, Laringite a solchi atrofici

LARINGITE IN REFLUSSO GASTRO ESOFAGEO: Ernia iatale, Esofagite, Gastrite

LARINGOSPASMO e PARALISI DELLA LARINGE: Alterazioni della motilità

LESIONI LARINGEE CONGENITE: Sulcus, Vergeture, Stridore laringeo

MIOPATIE: Noduli vocali (kissing noduli), Polipi, Cisti, Granulomi

NEVRALGIE: nevralgie del nervo laringeo superiore ed inferiore; nevralgie del nervo glosso faringeo

PRECANCEROSI: Leucoplachia, Verruca laringea

REAZIONI ALLERGICHE: Edema della glottide, shock anafilattico

TUMORI BENIGNI: Fibromi, Angiomi, Papillomi