OTORINOLARINGOIATRIA e CHIRURGIA ESTETICA DEL VOLTO E DEL COLLO

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Diagnosi delle rinite

LA DIAGNOSI SI FORMULA MEDIANTE:

Anamnesi (la storia del paziente): si valutano la anamnesi famigliare (presenza di allergia nei consanguinei); la anamnesi lavorativa (esposizioni professionale ad alcuni inalanti); la anamnesi patologica remota (le malattie pregresse) e la anamnesi patologica prossima (i sintomi recenti).

Esame obiettivo otorinolaringoiatrico: visita otorinolaringoiatrica.

Esami endoscopici: esami che consentono di visualizzare l'interno delle fosse nasali con strumenti a fibre ottiche e sistemi video (video endoscopia).

Esami radiografici: esame radiografico standard del cranio (ormai quasi obsoleto), TAC del massiccio facciale con e senza contrasto, Risonanza magnetica del massiccio facciale. Gli esami radiografici sono fondamentali nello studio della anatomia del massiccio facciale e nelle complicazioni. Continua a leggere >

Esame colturale sul muco nasale con esecuzione di antibiogramma. L'esame è determinante nelle riniti batteriche e consente di svelare il germe responsabile e l'anibiotico da usare.

Citologia nasale (Rinicitogramma, Esame microscopico dello striscio nasale): si esegue per valutare il numero degli eosinofili, delle plasmacellule, dei mastociti nelle secrezioni nasali. E' fondamentale per la diagnosi delle riniti di recente acquisizione (Nares, Narma, Naresma).

Rinomanometria computerizzata: esame che consente di obbiettivare uno stato di insufficienza respiratoria nasale con uno strumento (rinomanometro) connesso ad un computer con software dedicato. E' molto importante nelle riniti ostruttive e valuta il "flusso d'aria che passa dal naso".

Rinometria acustica: esame che consente di valutare la sede della patologia nasale con uno strumento (rinometro) connesso ad un computer con software dedicato. E' molto importante nelle riniti ostruttive.

Test Allergologici (esami fondamentali per le riniti allergiche):

  • Prick test: si applicano sulla cute dell'avambraccio, sospensioni acquose delle sostanze da testare (pollini, acari, derivati epidermici di animali). Si valutano le reazioni della cute (rossore, gonfiore).
  • Test di provocazione nasale specifica: si fanno inalare al paziente per via nasale sospensioni in polvere delle sostanze da testare (pollini, acari). Si valutano le reazioni (comparsa di ostruzione nasale, di prurito, di starnuti e di secrezione).
  • Test su siero: si eseguono mediante un prelievo di sangue. Con essi si possono valutare:
    • IgE totali (PRIST): misura la quantità complessiva degli anticorpi dell'allergia (IgE).
    • IgE specifiche (RAST): misura la quantità degli anticorpi (IgE) per ogni singola sostanza (inalanti, alimenti, farmaci).

(Pubblicità)

Patologie professionali delle corde vocali

TRAILER INTERVISTA SKY >               INTERVISTA SKY INTEGRALE >                SITO WEB >


 

 COMPLICAZIONI DELLA RINITE

La rinite, di qualsiasi tipo, si può complicare con l'estensione del processo infiammatorio/infettivo ai seni paranasali configurando il quadro clinico della sinusite.

Alla rinite allergica si associano frequentemente, l'asma bronchiale
(nel 10% dei casi) e la poliposi nasale (nel 30 % dei casi).

Le riniti, determinando ostacolo alla resoirazione nasale possono favorire l'insorgenza del russamento abituale e della sindrome delle apnee del sonno (OSAS).


(Pubblicità)

Patologie professionali delle corde vocali

TRAILER  VIDEOINTERVISTA YOUTUBE RADIO LOMBARDIA >                  SITO WEB >


 

 IL MEDICO RISPONDE                                   CONTATTI                                   HOME PAGE 


 

Continua > TERAPIA MEDICA DELLE RINITI - terapia farmacologica, terapia termale

Continua > TERAPIA DELLE RINITI ALLERGICHE - Immunoterapia specifica

Continua > TERAPIA DELLE RINITI ALLERGICHE - consigli per i pazienti

Continua > TERAPIA CHIRURGICA DELLE RINITI - IPERTROFIA DEI TURBINATI


 < Torna a: CLASSIFICAZIONE DELLE RINITI