OTORINOLARINGOIATRIA e CHIRURGIA ESTETICA DEL VOLTO E DEL COLLO

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Terapia della rinite allergica, i vaccini

Eliminazione degli allergeni dall'ambiente

Il trattamento più importante è, ovviamente, l'eliminazione della sostanza a cui si è allergici dall'ambiente in cui si vive.
Se si elimina, infatti, l'inalazione degli allergeni si impediscono tutte le reazioni infiammatorie che si generano nel naso e nelle vie respiratorie in seguito al contatto tra di essi e gli anticorpi specifici dell'allergia (reagine).
Tuttavia la totale e completa eliminazione delle sostanze allergizzanti, fatta eccezione per i derivati epidermici degli animali domestici, risulta quasi sempre impossibile.

Molto utili per la eliminazione delle sostanze inalate (allergeni) sono i lavaggi nasali con acqua marina isotonica o ipertonica e con la soluzione fisiologica. Alla soluzione per il lavaggio nasale possono essere aggiunti anche vari tipi di farmaci (acido ialuronico, steroidi, antibiotici, mucolitici).

 

La immunoterapia (I.T.S.)

L'immunoterapia, altrimenti nota anche come vaccinoterapia, è l'unica terapia causale della rinite allergica.

Essa è l'unica quindi in grado di curare la vera causa della patologia e cioè la avvenuta sensibilizzazione allergica del nostro organismo nei confronti di alcune sostanze.

Il principio della terapia è di somministrare al paziente dosi progressivamente maggiori delle sostanze a cui si è sensibilizzato per ottenere una diminuzione degli effetti patologici della allergia (desensibilizzazione).

Gli allergeni possono essere somministrati per via intradermica mediante iniezioni da eseguirsi 1-2 volte alla settimana, sotto forma di polveri da inalare con il naso a giorni alterni o sotto forma di gocce da somministrare per bocca.
La terapia va continuata per due o tre anni.

L'immunoterapia viene oggi eseguita dai medici specialisti in Allergologia dove le altre terapie non hanno dimostrato effetti favorevoli o quando è presente anche asma bronchiale.
I risultati più favorevoli si ottengono quando il paziente risulta fortemente allergico a poche sostanze. Meno validi risultano gli effetti della terapia quando il paziente è sensibile a molti allergeni (poliallergie).

L'immunoterapia, condotta secondo i canoni adeguati, è pressochè priva di rischi, è in grado di eliminare quasi tutti i sintomi delle allergie e di evitare l'evoluzione della malattia allergica in asma bronchiale, ma non riesce quasi mai a risolvere i sintomi di ostruzione respiratoria nasale che sono legati all'aumento dimensionale dei turbinati, fenomeno, quest'ultimo, quasi mai reversibile (ipertrofia dei turbinati).


(Pubblicità)

Patologie professionali delle corde vocali

TRAILER INTERVISTA SKY >               INTERVISTA SKY INTEGRALE >                SITO WEB >


 

La terapia delle riniti allergiche, analogamente alle altre forme di rinite, si avvale anche di: Terapia medica farmacologica, Terapia termale.

 

  IL MEDICO RISPONDE                                CONTATTI                                   HOME PAGE 


VEDI ANCHE:

TERAPIA MEDICA DELLE RINITI - terapia farmacologica, terapia termale >

TERAPIA DELLE RINITI ALLERGICHE - consigli per i pazienti >

TERAPIA CHIRURGICA DELLE RINITI - IPERTROFIA DEI TURBINATI >


 < TORNA A CLASSIFICAZIONE DELLE RINITI

< TORNA A DIAGNOSI DELLE RINITI