OTORINOLARINGOIATRIA e CHIRURGIA ESTETICA DEL VOLTO E DEL COLLO

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

CHINETOSI: mal di mare, mal d'auto, mal d'aria, mal di terra

La chinetosi o "mal da trasporto" è una sindrome clinica che' insorge in persone predisposte quando si trovano su mezzi di trasporto e subiscono continue variazioni di posizione dovute al moto. La sindrome è caratterizzata da nausea, vomito, vertigine rotatoria, pallore, scialorrea (aumentata produzione di saliva), sudorazione fredda.

Le forme più note di chinetosi sono costituite dal mal di mare, dal mal d'auto e dal mal d'aria, mal di terra. I disturbi scompaiono per lo più rapidamente al cessare della causa che li ha prodotti.

La vertigine è infatti un sintomo che deriva dalla distorsione dei rapporti normalmente esistenti tra il nostro schema corporeo e l'ambiente che lo circonda. La percezione dei suddetti rapporti deriva dalla integrazione (interpretazione) a livello centrale (cervello) da informazioni sensoriali provenienti da diversi recettori (organi di senso):

  • occhio
  • orecchio interno (labirinto vestibolare)
  • propiocettori - recettori di posizione e movimento del corpo situati nei muscoli, nelle articolazioni e nei tendini.

Quando ai centri nervosi dell'equilibrio giungono, per qualsiasi motivo, informazioni dai recettori periferici, che sono contrastanti tra di loro, si genera una sorta di conflitto neurosensoriale al quale il nostro organismo reagisce con la "vertigine". Il sintomo, assai fastidioso, ha il significato di un "segnale di allarme" necessario a far sì che il soggetto acquisisca la consapevolezza di trovarsi in una situazione sfavorevole, che deve essere in ogni modo eliminata come avviene, per esempio, nelle vertigini causate dal mal d'auto, dal mal d'aria o dal mal di mare.


(Pubblicità)

 

Patologie professionali delle corde vocali

INTERVISTA SU SKY: RINOPLASTICA OGGI >        SITO WEB >


 

Eziopatogenesi della chinetosi (le cause e come avviene)
se ci troviamo all’interno di un auto e guardiamo il cruscotto, il nostro cervello riceverà informazioni visive relative ad un oggetto che risulta essere fermo (per l’appunto il cruscotto); al contrario, i sistemi labirintici e altri organi sensoriali (i propriocettori) invieranno al cervello continui segnali di movimento, dovuti ai movimenti dell'auto, e del tutto discordanti da quelli visivi. 
Questo "conflitto sensoriale" sarebbe responsabile della vertigine; esso, ripercuotendosi sui centri del sistema neuro-vegetativo, scatenerebbe anche tutte le altre manifestazioni della sindrome chinetosica.


(Pubblicità)

Patologie professionali delle corde vocali

TRAILER INTERVISTA SKY >               INTERVISTA SKY INTEGRALE >                SITO WEB >


 

Terapia della Chinetosi - Quando la sindrome si è manifestata ogni terapia è priva di effetto.
A scopo profilattico può essere usata con ottimi risultati, anche in individui molto predisposti, la scopolamina (0,5-1,0 mg mezz'ora prima di iniziare il viaggio). Buoni risultati si ottengono anche con anti-istaminici e con parasimpaticolitici sul tipo della joscina.

 

 

 IL MEDICO RISPONDE                                   CONTATTI                                   HOME PAGE 


 

ALTRE PATOLOGIE IN CUI SI MANIFESTANO VERTIGINI

Classificazione delle vertigini (tutti i tipi di vertigine)

Vertigine posizionale parossistica benigna (cupololitiasi - canalolitiasi)

Sindrome di Ménière

Labirintite (considerazioni cliniche)

Neuronite vestibolare

Vertigini "posturali" e nei disturbi della articolazione temporo-mandibolare

Vertigini nel neurinoma del nervo acustico

Vertigini nella Sclerosi multipla

Vertigini "psicogene"