OTORINOLARINGOIATRIA e CHIRURGIA ESTETICA DEL VOLTO E DEL COLLO

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Neurinoma del nervo acustico (Schwannoma)

Il neurinoma è un tumore benigno, di solito unilaterale, che deriva dalle cellule della guaina di rivestimento del nervo acustico (guaina di Scwan - da cui Scwannoma)

Nelle rare forme bilaterali la neoformazione può essere espressione dellaneurofibromatosi (Recklinghausen) che è una malattia genetica, spesso trasmessa in modo ereditario, che provoca l'insorgenza di diversi tumori a livello del sistema nervoso.


Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/salute-benessere/neurofibromatosi.html

Il neurinoma si sviluppa uno stretto canale osseo scavato nell'osso temporale (meato acustico interno) che il nervo acustico percorre per giungere al cervello. Il tumore, nel suo lento sviluppo, comprime le strutture nervose circostanti senza distruggerle (al contrario dei tumori maligni).

Nei primi tempi dall'esordio della malattia il paziente accusa acufeni transitori, cefalea, ed ipoacusia percettiva. Successivamente l'ipoacusia peggiora e compaiono segni e sintomi neurologici: nystagmo spontaneo (movimenti involontari dei bulbi oculari), atassia (alterazioni dell'andatura), dismetria e adiadococinesia (alterazioni nella precisione e nella coordinazione dei movimenti).

Completano il quadro sintomatologico la cefalea, le parestesie (formicolii) a carico del volto dal lato malato, le crisi nevralgiche trigeminali e i disturbi a carico del nervo facciale, che è responsabile della mimica del volto (paresi e spasmi).


 Russamento e apnee del sonno - gli esami diagnostici più recenti - la nuova chirurgia - www.russamentoeapnee.com 


 

Diagnosi del Neurinoma
La diagnosi del neurinoma è un chiaro esempio di diagnosi pluridiscipinare. Il paziente, infatti, proprio per la peculiarità dei sintomi, può giungere infatti alla osservazione dell'otorinolaringoiatra, dell'audiologo, o del neurologo.

Lo specialista di riferimento, per un paziente che accusa sintomi simili a quelli descritti, è lo specialista in audiologia.
La diagnosi si formula in base all'esame obiettivo (la visita), ai dati degli esami audiologici (Audiometria, Impedenzometria, ABR) e degli esami radiologici (TAC e Risonanza magnetica).


Patologie professionali delle corde vocali

 (Pubblicità)      TRAILER INTERVISTA SKY >        INTERVISTA SKY INTEGRALE >       SITO WEB >


 

Terapia (wait and see, radiochirurgia, neurochirurgia)

 

Wait and see - prima di decidere una vera e propria terapia, dato il lento accrescimento di queste neoplasia, in neurinomi di piccole dimensioni, è utile controllare periodicamente la crescita del tumore. Solo le forma a rapido accrescimento e con sintomatologia necessitano di un trattamento.

Radiochirurgia Gamma Knife - è una tecnica per radiochirurgia stereotassica intracranica. Può essere utile per intervenire sui neurinomi di piccole dimensioni. Il trattamento mediante Gamma Knife permette di bersagliare il neurinoma con un fascio di radiazioniIl trattamento Gamma Knife è una procedura mini invasiva, avviene in un’unica seduta ed è priva di dolore e incisioni chirurgiche. La procedura è quasi sempre ambulatoriale e la dimissione del paziente avviene di solito il giorno stesso.

Terapia neurochirurgica - Nei tumori ancora contenuti nel canale osseo del nervo, l'exeresi chirurgica può essere attuata attraverso la fossa cranica media.
Nei tumori fuoriusciti dal canale (meato acustico interno), l'asportazione del tumore avviene attraverso le strutture dell'orecchio (regione mastoidea) tramite una incisione dietro al padiglione auricolare.
In questo intervento, attraverso la progressiva demolizione con microfrese delle strutture ossee dell'osso temporale, si giunge sino alla zona in cui si è sviluppata la neoplasia (angolo ponto-cerebellare). Per i tumori di discrete dimensioni e con sviluppo nella fossa cranica posteriore è consigliabile invece l'asportazione attraverso la classica via neuro-chirurgica con accesso craniotomico posteriore (attraverso il cranio).

 

 IL MEDICO RISPONDE                                   CONTATTI                                   HOME PAGE 


ALTRE PATOLOGIE IN CUI SI MANIFESTANO VERTIGINI

Classificazione delle vertigini (tutti i tipi di vertigine)

Vertigine posizionale parossistica benigna (cupololitiasi - canalolitiasi)

Sindrome di Ménière

Labirintite (considerazioni cliniche)

Neuronite vestibolare

Chinetosi (mal da trasporto)

Vertigini "posturali" e nei disturbi della articolazione temporo-mandibolare

Vertigini nella Sclerosi multipla

Vertigini "psicogene"